Home 2023 Dicembre 24 Lettera Santo Natale 2023

Lettera Santo Natale 2023

Lettera Santo Natale 2023

“E giunge il giorno della letizia, il tempo
dell’esultanza! Per l’occasione sono qui convocati
molti frati da varie parti; uomini e donne arrivano
festanti dai casolari della regione, portando ciascuno
secondo le sue possibilità, ceri e fiaccole per illuminare
quella notte, nella quale s’accese splendida nel cielo la
Stella che illuminò tutti i giorni e i tempi.
… Francesco … è raggiante di letizia”. (ff 85)

Carissimi fratelli e sorelle,

viviamo un tempo non facile, carico di turbamenti, di inquietudini e di incertezze e ogni giorno corriamo il rischio di
lasciarci sorprendere dallo sconforto e dallo scoraggiamento, da cristiani siamo chiamati a vivere nella gioia del Vangelo e san Francesco ci insegna la letizia che è il rimedio più sicuro contro le mille insidie e astuzie del nemico, diceva infatti: “Il diavolo esulta soprattutto, quando può rapire al servo di Dio il gaudio dello spirito … e – continuava – se la letizia di spirito riempie il cuore, inutilmente il serpente tenta di iniettare il suo veleno mortale. I demoni non possono recare danno al servo di Cristo, quando lo vedono santamente giocondo. Se invece l’animo è malinconico, desolato e piangente, con tutta facilità o viene sopraffatto dalla tristezza o è trasportato alle gioie
frivole” (ff n.709).
Dio che si fa carne nella nostra debolezza per rimanere sempre con noi è l’olio della nostra letizia, è la forza della nostra gioia, è la certezza della nostra fede. Che mai la malinconia, lo sconforto e la tristezza prendano il sopravvento su di noi, ma come san Francesco, lasciamoci
commuovere da tanto Amore e apriamo i nostri cuori alla letizia che porta Cristo e porta a Cristo.
In occasione dell’ottocentesimo anniversario del Presepio di Greccio, a nome di tutto il Consiglio Regionale auguro a tutti voi che la gioia dell’Incarnazione di Gesù Cristo inondi i vostri cuori di gioia evangelica e francescana letizia.
Buon Natale.

Il ministro regionale

Antonio Fersini


Lettera Natale 2023