Home Dalla Conversione delle Armi Nucleari alla sconfitta della fame nel mondo

Dalla Conversione delle Armi Nucleari alla sconfitta della fame nel mondo

E’ giunto il tempo di impegnarsi con maggior vigore e determinazione sul piano internazionale per dare concreta attuazione alle azioni mirate al disarmo nucleare, previsto già nell’Art.VI del Trattato di Non Proliferazione Nucleare (TNP) del 1970 e recentemente rafforzato dall’entrata in vigore, lo scorso 25 ottobre 2020, del Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPNW). Un primo concreto passo in
tale direzione, come è noto, fu avviato dal piano USA-Russia, denominato MegaTons to MegaWatts, che ha permesso la conversione in “energia di pace” di 20.000 testate nucleari.

Il Papa (v. “Fratelli tutti” pp.260-262) e le Autorità morali mondiali hanno sempre perorato, anche recentemente, la causa di un mondo libero dalle armi nucleari e hanno richiesto che le risorse economiche, provenienti dal disarmo atomico, fossero destinate alla lotta contro la miseria e la fame nel mondo.
L’attuazione di un concreto piano di disarmo nucleare è quindi subordinato alla ormai acquisita capacità tecnologica di convertire le armi nucleari (e gli arsenali atomici) in energie e risorse di sviluppo e di pace. Basta solo volerlo e realizzarlo progressivamente, in modo equilibrato e controllato, per garantire la sicurezza di tutti e cancellare la minaccia di un apocalisse nucleare. Siamo a questa svolta e perciò vogliamo rendere evidente ai Capi di Stato e alle popolazioni il percorso, l’unico percorso ora possibile, per eliminare davvero le atomiche e i loro arsenali.
Per rendere concreto il disarmo nucleare occorrerà un lavoro continuo e costante in molti campi: quello diplomatico-militare, quello tecnologico nucleare, quello della
ricerca nel settore dello stoccaggio e trattamento dei materiali nucleari, quello della raccolta delle ingenti risorse finanziarie che si renderanno disponibili, quello della destinazione finale di tali risorse alle aree di miseria e di fame nel mondo attraverso progetti sostenibili.
Sono questi i temi che verranno affrontati nel nuovo Convegno che, proprio da Assisi luogo sacro della Pace, vuole offrire un contributo concreto alla attuazione di un progressivo disarmo nucleare a favore di uno sviluppo integrale di tutta l’umanità.


1 – firma documento Assisi 12.03.2021

1 – Programma Convegno d’Assisi 12.03.2021